Taranto - ex Ilva, emendamento Boschi al dl Crescita e VIS

VOGLIO CHIARIRE DUE PUNTI SU VIS PROPOSTA DA EMILIANO ED EMENDAMENTO BOSCHI CHE PROROGA IMMUNITÀ

Il primo riguarda l’emendamento a prima firma Maria Elena Boschi del Pd presentato nell’ambito del dl Crescita. Un emendamento che in parole povere reinseriva l’immunità penale. 

Se questo emendamento fosse stato preso minimamente in considerazione, tutti noi avremmo fatto un balzo indietro nel tempo, quando a Taranto non vigeva il principio costituzionale secondo cui ‘la legge è uguale per tutti’. 
Per fortuna l’atto è stato già votato e BOCCIATO in commissione circa 10 giorni fa. 

Un’altra questione che desta un po’ di confusione in questo giorni è la VIS, ossia la Valutazione d’Impatto Sanitario. 
Forse l’informazione giornalistica potrebbe e dovrebbe fare un po’ di chiarezza ma evidentemente a più persone sono sfuggiti ‘piccoli’ particolari: 
1) Per la Regione non esiste alcuna previsione normativa che permetta di realizzare una VIS vincolante sull’ex Ilva; 
2) Michele Emiliano spenderà soldi pubblici per far realizzare la sua VIS che quindi sarà qualcosa di inapplicabile e non vincolante; 
3) Aspetto molto importante LE LINEE GUIDA DELLA VIS GIÀ ESISTONO realizzate dal ministero della Salute.

È un tentativo fasullo quello del Presidente pugliese: tutta questa manovra rimarrà fine a se stessa e non produrrà alcuna conseguenza, gravando unicamente sulle casse pubbliche per circa 200 mila euro. 

Emiliano continua fare propaganda, questa volta palesemente a spese di tutti i pugliesi.

Ribadisco che, qualche tempo fa, proprio dalla mia pagina facebook rilanciai la notizia della diffusione delle nuove linee guida VIS, realizzate da questo Governo e pubbliche da tempo in Gazzetta Ufficiale. Queste indicazioni sono realmente innovative e mirano a salvaguardare la salute dei cittadini e dei lavoratori utilizzando un metodo altamente scientifico. 

Forse qualcuno dovrebbe informare Emiliano perché evidentemente non se n’è reso conto...ma fate attenzione perché fa finta di non sapere e ad arte crea confusione! 

Per dirne una, l’ennesima...siamo ancora in attesa che Emiliano riveda i limiti emissivi attraverso il Piano della Qualità dell’Aria: questo lo può fare solo lui!

Ma, ahinoi, probabilmente non lo farà mai come del resto difficilmente leggeremo queste osservazioni su alcuni giornali...

 

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di lettura: 3'

Pubblicato il: 21/06/2019 - 20:02:2


TORNA ALLA HOME
Giovanni Vianello

Deposito nazionale, pronti emendamenti per estendere tempi osservazioni

Vi illustro il contenuto degli emendamenti a mia prima firma presentati al decreto Milleproroghe 2021

Leggi di più

Giovanni Vianello

Il cambiamento è ora

Finalmente l'Italia sarà guidata da un governo politico. L’Esecutivo Conte partirà oggi con il giuramento al Quirinale previsto alle ore 16. Il Presidente del Consiglio e la sua squadra di ministri inizieranno a lavorare per il cambiamento del Paese

Leggi di più

Giovanni Vianello

Dl Rilancio, un fondo a favore degli Enti locali per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19

Per i comuni della provincia di Taranto vengono messi a disposizione circa 6,9 mln di euro

Leggi di più

Giovanni Vianello

Ok a mozione di maggioranza su rifiuti radioattivi e deposito unico

Un lavoro di squadra che impegna il Governo su aspetti imprescindibili per la sicurezza dei cittadini e dei territori

Leggi di più

Giovanni Vianello

Con l’ok definitivo abbiamo scelto di bilanciare per Taranto i diritti alla salute, all’ambiente e al lavoro

Con l’approvazione definitiva del Salva Imprese, oggi finalmente viene cancellata l’immunità: lo Stato ha scelto di non farsi ricattare da una multinazionale straniera...INTERVENTO IN AULA

Leggi di più

Giovanni Vianello

L'Italia è pronta a differenziare i rifiuti urbani Covid

No a nuovi inceneritori!

Leggi di più

Giovanni Vianello

Pronto a promuovere presso il MATTM l’ampliamento dell’AMP di Porto Cesareo

Dopo l’ok del Ministero guidato da Sergio Costa per l’ampliamento della Riserva naturale di Torre Guaceto, nel Brindisino, sono pronto a promuovere anche l’allargamento a favore dell’area marina protetta di Porto Cesareo, in provincia di Lecce

Leggi di più

Giovanni Vianello

Caos rifiuti in Puglia, vi spiego il perché!

In Puglia è caos rifiuti. Rivedere la funzionalità dell'ATO unico

Leggi di più