Il Ministro Fioramonti ritorna a Taranto!

Una giornata intensa quella di ieri a Taranto insieme al ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti...

...Intervenuto nel corso di tutta la giornata di ieri per dimostrare quanto sia importante per questo Governo puntare sulle innovative opportunità di lavoro offerte alle nuove generazioni e anche sulla ricerca tecnologica capace di aprire sentieri imprevedibili.

Sentieri che potranno prendere forma concreta da qui a dieci anni, forse meno se riusciremo come Sistema Paese a organizzare e modellare la nostra formazione alle richieste del mercato! L’obiettivo è quello di riuscire a mantenere la nostra competitività sia a livello interno che mondiale e soprattutto a non perdere appetibilità davanti alle menti italiane più giovani e brillanti. 

È proprio in questa visione che si inserisce il taglio del nastro del progetto P-Tech di IBM Italia, di cui vi avevo già parlato qualche mese fa sempre sulla mia pagina https://bit.ly/2J73bU8, a cui ha presenziato il Ministro Fioramonti insieme a tantissimi altri eventi! C’ero anche io con lui e con altri miei colleghi, per accompagnarlo nel corso della sua visita di ritorno nel capoluogo ionico...

Dopo P-Tech, abbiamo puntato verso l’I.C. Pirandello e il plesso Falcone di Taranto, qui il Ministro Fioramonti che, tra le altre cose, è primo promotore dell’istituzione in città del Tecnopolo del Mediterraneo, ha dato ascolto alle associazioni ambientaliste della città. 

A loro ha ribadito la volontà di superare il modello obsoleto e anacronistico dell’acciaio, che a Taranto, per oltre 50 anni, ha fatto da padrone. La condivisione di intenti e la visione di lungo periodo di Lorenzo Fioramonti è in linea con quanto abbiamo sempre sostenuto per la città di Taranto, ormai pronta ad accogliere una reale riconversione economica! 

E poi ancora una fugace visita all’I.M. Paisiello, un vero fiore all’occhiello per la nostra città e che con la statizzazione potrà finalmente godere di stabilità, anche di tipo finanziario per permettere ai docenti di insegnare senza troppo sacrificio e agli alunni di continuare a imparare l’arte della musica senza incorrere in nessuna perdita. 

Dopo la bellissima inaugurazione dell’anno scolastico presso il Castello Aragonese, abbiamo raggiunto il professor Angelo Tursi alla facoltà di Scienze ambientali di Taranto per assistere alla nascita del nuovo corso di Alta Formazione in Rifiuti, Bonifiche e Controlli Ambientali. Un evento al quale avrei dovuto già partecipare ma che mi ha fatto piacere condividere con il Ministro e alcuni dei miei colleghi parlamentari del territorio. Come ha giustamente fatto notare il prof. Tursi, il quale ho avuto il piacere e l’onore di ospitare personalmente a Roma come relatore al mio convegno sulle Aree Marine Protette, il corso di Alta Formazione coinvolge un corpo docente proveniente dal mondo accademico, dal sistema produttivo e da quello pubblico, direttamente impegnato nel settore. E inoltre il corso inaugurato ieri si inserisce nel percorso - già fatto partire all’inizio dello scorso anno accademico - della laurea specialistica in bonifiche ambientali.

Tutti circuiti formativi tarati sulle esigenze del nostro territorio ma al contempo apertissimi alle nuove sfide del mercato del lavoro: Ambiente, Bonifiche, Economia Circolare e Taranto che riparte dalle nuove generazioni!

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di lettura: 4'

Pubblicato il: 22/10/2019 - 09:38:0


TORNA ALLA HOME
Giovanni Vianello

Ilva, c'è un conflitto di interesse tra l'avvocatura dello Stato e Arcelor Mittal?

Le indiscrezioni relative a un potenziale conflitto di interessi tra l’Avvocatura dello Stato e il colosso Arcelor Mittal ci spingono a intervenire celermente anche con azioni parlamentari

Leggi di più

Giovanni Vianello

A Taranto come a Genova e Trieste: accordo di programma

Le problematiche dell’ex Ilva di Taranto vanno ben oltre...

Leggi di più

Giovanni Vianello

La Regione diminuisca i quantitativi di FORSU depositati in discarica

La Puglia nel 2016 ha importato da altre regioni circa 125 mila tonnellate di FORSU, proprio perchè a livello regionale sono diffusi grandi impianti di compostaggio che, non avendo limiti territoriali, possono riempirsi di FORSU extra regionale

Leggi di più

Giovanni Vianello

Il cambiamento è ora

Finalmente l'Italia sarà guidata da un governo politico. L’Esecutivo Conte partirà oggi con il giuramento al Quirinale previsto alle ore 16. Il Presidente del Consiglio e la sua squadra di ministri inizieranno a lavorare per il cambiamento del Paese

Leggi di più

Giovanni Vianello

Il turismo a Taranto

Il terziario soffre in città nonostante il territorio offra notevoli potenzialità paesaggistiche. Tutto questo a causa di un percorso industriale decennale che ha relegato il capoluogo ionico negli stretti e obsoleti ambiti dell'industria

Leggi di più

Giovanni Vianello

Il Ministro Fioramonti ritorna a Taranto!

Vi racconto la giornata trascorsa ieri a Taranto con il ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti, tra inaugurazioni, visite e incontri con i cittadini

Leggi di più

Giovanni Vianello

È grande l'impegno in Parlamento per bloccare l'elevato potenziale di inquinamento a Taranto

Depositata una interrogazione parlamentare sulla discarica Linea Ambiente di Grottaglie mentre a nella provincia di Taranto, l'Ente provinciale continua ad autorizzare raddoppi e sopralzi per siti di smaltimento rifiuti. Ultimo disco verde per Appia Energy

Leggi di più

Giovanni Vianello

Stop a deroghe per lo stoccaggio dei rifiuti

Nell’ambito del decreto legge Rilancio, è stato approvato un emendamento a mia prima firma che abroga una proposta di FI, l’art. 113 bis al decreto Cura Italia

Leggi di più