Il Ministro Fioramonti ritorna a Taranto!

Una giornata intensa quella di ieri a Taranto insieme al ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti...

...Intervenuto nel corso di tutta la giornata di ieri per dimostrare quanto sia importante per questo Governo puntare sulle innovative opportunità di lavoro offerte alle nuove generazioni e anche sulla ricerca tecnologica capace di aprire sentieri imprevedibili.

Sentieri che potranno prendere forma concreta da qui a dieci anni, forse meno se riusciremo come Sistema Paese a organizzare e modellare la nostra formazione alle richieste del mercato! L’obiettivo è quello di riuscire a mantenere la nostra competitività sia a livello interno che mondiale e soprattutto a non perdere appetibilità davanti alle menti italiane più giovani e brillanti. 

È proprio in questa visione che si inserisce il taglio del nastro del progetto P-Tech di IBM Italia, di cui vi avevo già parlato qualche mese fa sempre sulla mia pagina https://bit.ly/2J73bU8, a cui ha presenziato il Ministro Fioramonti insieme a tantissimi altri eventi! C’ero anche io con lui e con altri miei colleghi, per accompagnarlo nel corso della sua visita di ritorno nel capoluogo ionico...

Dopo P-Tech, abbiamo puntato verso l’I.C. Pirandello e il plesso Falcone di Taranto, qui il Ministro Fioramonti che, tra le altre cose, è primo promotore dell’istituzione in città del Tecnopolo del Mediterraneo, ha dato ascolto alle associazioni ambientaliste della città. 

A loro ha ribadito la volontà di superare il modello obsoleto e anacronistico dell’acciaio, che a Taranto, per oltre 50 anni, ha fatto da padrone. La condivisione di intenti e la visione di lungo periodo di Lorenzo Fioramonti è in linea con quanto abbiamo sempre sostenuto per la città di Taranto, ormai pronta ad accogliere una reale riconversione economica! 

E poi ancora una fugace visita all’I.M. Paisiello, un vero fiore all’occhiello per la nostra città e che con la statizzazione potrà finalmente godere di stabilità, anche di tipo finanziario per permettere ai docenti di insegnare senza troppo sacrificio e agli alunni di continuare a imparare l’arte della musica senza incorrere in nessuna perdita. 

Dopo la bellissima inaugurazione dell’anno scolastico presso il Castello Aragonese, abbiamo raggiunto il professor Angelo Tursi alla facoltà di Scienze ambientali di Taranto per assistere alla nascita del nuovo corso di Alta Formazione in Rifiuti, Bonifiche e Controlli Ambientali. Un evento al quale avrei dovuto già partecipare ma che mi ha fatto piacere condividere con il Ministro e alcuni dei miei colleghi parlamentari del territorio. Come ha giustamente fatto notare il prof. Tursi, il quale ho avuto il piacere e l’onore di ospitare personalmente a Roma come relatore al mio convegno sulle Aree Marine Protette, il corso di Alta Formazione coinvolge un corpo docente proveniente dal mondo accademico, dal sistema produttivo e da quello pubblico, direttamente impegnato nel settore. E inoltre il corso inaugurato ieri si inserisce nel percorso - già fatto partire all’inizio dello scorso anno accademico - della laurea specialistica in bonifiche ambientali.

Tutti circuiti formativi tarati sulle esigenze del nostro territorio ma al contempo apertissimi alle nuove sfide del mercato del lavoro: Ambiente, Bonifiche, Economia Circolare e Taranto che riparte dalle nuove generazioni!

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di lettura: 4'

Pubblicato il: 22/10/2019 - 09:38:0


TORNA ALLA HOME
Giovanni Vianello

Calenda è un disco rotto, si arrenda, la sua strategia ha fallito!

Da quando la trattativa Ilva ha raggiunto l’epilogo, Carlo Calenda si è trasformato in un disco rotto. Continua a deridere il M5S semplificando la nostra idea di riconversione economica. Adesso basta! Il dossier passi nelle mani del governo del cambiamento

Leggi di più

Giovanni Vianello

Ilva, il Piano ambientale non garantisce diritti

Il mio commento alla sentenza del Tar del Lazio secondo il Piano ambientale di Ilva non deroga dalle norme previste per la bonifica dei siti inquinati

Leggi di più

Giovanni Vianello

La legge sugli ecoreati dà i suoi frutti

Nota a seguito dell'operazione di questa mattina della Guardia di Finanza che ha sequestrato 32 discariche abusive in Puglia

Leggi di più

Giovanni Vianello

Visita al porto di Taranto in compagnia dell'AdSP, Sergio Prete

Vi racconto la visita al porto di Taranto, accolto dall'AdSP Sergio Prete

Leggi di più

Giovanni Vianello

Deposito nazionale, presenteremo emendamento per estendere tempi e platea della consultazione pubblica

Con i colleghi del M5S nelle commissioni Ambiente e Attività produttive della Camera lavorando a un emendamento 

Leggi di più

Giovanni Vianello

Esito dell'interrogazione sulle tempistiche per l'adozione del PiTESAI #NoTriv

Oggi ho presentato un'interrogazione in commissione Ambiente per fare luce su modalità e tempistiche dell'adozione del PiTESAI

Leggi di più

Giovanni Vianello

No all'impianto a biogas di Pulsano

La Regione Puglia torni indietro sui suoi passi, la provincia di Taranto non ha bisogno di un altro impianto per rifiuti organici

Leggi di più

Giovanni Vianello

Su dissesto idrogeologico uscire dalla logica dell'emergenza

Serve pianificazione e programmazione sotto un'unica regia politica. Grazie al provvedimento sul riordino dei Ministeri tutto questo sarò possibile perchè l'Ambiente riacquisisce la sua competenza originaria. Oggi a Ginosa dopo cinque anni dalla tremenda ...

Leggi di più