27/06/22 - Emendamenti al DL Aiuti: Stop invio armi

Tra i numerosi emendamenti che ho presentato al Decreto Aiuti (DL 50/2022), mi permetto di segnalarveli alcuni molto importanti che puntano e rimediare sulle numerose nefandezze del Governo, tra propaganda governativa e disinformazione di molti media, sto cercando di intervenire su questi temi:

????? STOP INVIO ARMI IN UCRAINA: ho presentato un emendamento che cancella la scellerata decisione del Governo - confermata dai partiti di maggioranza (PD, M5S, Lega, Forza Italia, Leu) + la finta opposizione di Fratelli d’Italia - di inviare le armi in Ucraina. Come sapete l’invio delle armi verso un Paese in guerra è vietato dalla legge italiana e dal codice militare infatti Draghi e i partiti hanno dovuto derogare le norme in vigore . Ovviamente è crollata subito la propaganda di Conte e Salvini che si erano detti a parole contrari ma poi hanno votato favorevolmente. Ora gli diamo la possibilità di rimediare al loro errore e votando favorevolmente al mio emendamento, l’invio degli strumenti di morte verrebbe immediatamente fermato. Le motivazioni sono fin troppo evidenti e le narrazioni del governo che hanno raccontato mesi fa si sono rivelate tutte chiacchiere visto che hanno prolungato il conflitto, la distruzione e l’agonia dell’Ucraina. Ma non solo, perchè tale traffico di armamenti sta anche alimentando strade ulteriormente pericolose in quanto se non verranno prima intercettate dai russi, finiranno sul mercato nero e rivendute a terroristi e criminalità organizzata, così come Europol ha già rivelato. Una macchia indelebile sulla coscienza del governo e dei parlamentari che hanno votato favorevolmente all’invio delle armi che dobbiamo assolutamente bloccare per permettere alla diplomazia di lavorare seriamente per arrivare alla pace il prima possibile.

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di lettura: 2'

Pubblicato il: 27/06/2022 - 11:15:2


TORNA ALLA HOME
Giovanni Vianello

Al lavoro su modifiche al dl Semplificazioni

Vi aggiorno sul prosieguo dell'audizione del Ministro Cingolani nelle commissioni Ambiente e Attività produttive della Camera

Leggi di più

Giovanni Vianello

Stop al SISTRI, uno spreco dilatato negli anni. Ora una seria tracciabilità dei rifiuti!

Oggi il Consiglio dei Ministri ha dato via libera alla soppressione del Sistri, il sistema per la tracciabilità dei rifiuti speciali. Lo stop arriverà in maniera ufficiale il Primo gennaio prossimo e permetterà di avviare un serio sistema di gestione diret...

Leggi di più

Giovanni Vianello

13/05/22 - Presentato emendamento soppressivo per evitare lo scippo dei 150 Milioni di Euro delle bonifiche di Taranto

Presentato emendamento soppressivo per evitare lo scippo dei 150 Milioni di Euro delle bonifiche di Taranto

Leggi di più

Giovanni Vianello

14/05/22 - VIDEO Cosa è successo in commissione, lo scippo dei 150 Milioni alle bonifiche.

Giovanni Vianello

Ok CdM a candidatura Taranto ai Giochi del Mediterraneo, ora massima convergenza su riconversione economica

Il via libera del Consiglio dei Ministri alla candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo 2025 è il frutto di un grandioso lavoro di squadra

Leggi di più

Giovanni Vianello

03/07/22 - RIGASSIFICATORI (DL AIUTI (50/2022) PER BLOCCARLI RIPRESENTERÒ IN AULA ALLA CAMERA GLI EMENDAMENTI.

Siamo stanchi dell’arroganza del Governo Draghi che sta legando il Paese per altri 20 anni alle fonti fossili, i partiti hanno deciso di abbassare la testa, noi NO e ripresenteremo gli emendamenti in aula alla Camera per bloccarli. La RESISTENZA CONTINUA.

Leggi di più

Giovanni Vianello

Unità d’intenti per l'esclusivo scopo della riconversione e della creazione di un'alternativa

Questa mattina a Taranto abbiamo incontrato il sindaco Rinaldo Melucci per discutere insieme sul caso Ilva

Leggi di più

Giovanni Vianello

08/03/22 - Energia, DL Crisi Ucraina: anche senza emergenza energetica le centrali a carbone non avranno limiti di emissioni!

A causa dell’art.5-bis del DL “crisi Ucraina”, il Governo ha stabilito che le centrali a carbone e quelle ad olio combustibile potranno produrre energia in deroga sia alla qualità dei combustibili ma anche in DEROGA ai LIMITI DI INQUINAMENTO in aria de...

Leggi di più