Ultimissime dal MiSE

Il nostro Luigi Di Maio, responsabile del MiSE, ha firmato a inizio aprile IL DECRETO CHE SBLOCCA 117 MILIONI PER GLI AMMORTIZZATORI DI 60MILA LAVORATORI NELLE 18 AREE DI CRISI COMPLESSA!

Tra queste, sparse in 11 regioni italiane, figura anche Taranto!

Il percorso a tutela del lavoro e dei lavoratori è iniziato con il decreto Dignità, poi il ripristino della cassa integrazione per cessazione abolita dal Jobs Act e ancora Reddito di Cittadinanza, Quota 100 e riduzione delle tariffe Inail grazie alla quale le imprese risparmieranno fino al 30%.

A memoria, non si ricorda un altro ministro che in soli nove mesi è riuscito a fare tutte queste cose e non per qualche lobby o multinazionale ma per i lavoratori e le loro famiglie.

Il prossimo passo si chiama salario minimo orario, già incardinato in commissione Lavoro al Senato, con il quale chi oggi guadagna cifre da fame avrà un futuro dignitoso. C'è già in 22 Paesi Ue su 28, presto sarà la volta anche dell'Italia!

ANDIAMO AVANTI!

 

__________________________________________

 

CAPITOLO ECOBONUS

L’ecobonus è stato registrato alla Corte dei Conti ed è stato reso pubblico in Gazzetta Ufficiale, da adesso i concessionari potranno inserire sulla piattaforma dedicata ( https://ecobonus.mise.gov.it) l’ordine e la prenotazione dell’incentivo.

È IMPORTANTE SAPERE CHE...

...dalla prenotazione si avranno fino a 180 giorni di tempo per la consegna del veicolo.

Stiamo parlando di un decreto del ministero dello Sviluppo economico, adottato di concerto con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il ministero dell'Economia e delle Finanze, che rende appunto operativa la procedura di erogazione dell'Ecobonus.

L’ecobonus è quella misura che - come previsto nella Bilancio 2019 - prevede contributi per l'acquisito di veicoli a ridotte emissioni di CO2 (elettriche ed ibride).

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di lettura: 3'

Pubblicato il: 13/04/2019 - 17:34:3


TORNA ALLA HOME
Giovanni Vianello

Su Ilva il Pd non può darci lezioni

Il siderurgico di Taranto è anche il prodotto degli errori fatti dal Pd che continua a strumentalizzare il M5S per insabbiare le falle delle sue politiche. Mercoledì scorso il question time su Ilva ha rilanciato il percorso del Mise guidato da Di Maio

Leggi di più

Giovanni Vianello

Valorizzare il patrimonio mare, vi racconto i contenuti del convegno!

Si è tenuto questa mattina nella sala Aldo Moro di Montecitorio il convegno "Valorizzare il patrimonio mare". Vi racconto i contenuti

Leggi di più

Giovanni Vianello

Corte Ue, Maxi multa per l'Italia su acque reflue

Il Paese è indietro sul trattamento delle acque reflue. Dal 2012 ad oggi solo 35 agglomerati urbani su 109 sono stati messi a norma. Per questo l'Italia dovrà pagare da subito 25 milioni e una penale di 30 milioni per ogni semestre di ritardo 

Leggi di più

Giovanni Vianello

Con il decreto Clima ricadute positive anche in Puglia

Il dl Clima contiene anche misure a favore dei comuni italiani interessati da due procedure d’infrazione legate al superamento dei valori limite di biossido di azoto (N02) e di polveri sottili (PM10). Nel caso della Puglia sono 7 i comuni colpiti dalla procedur...

Leggi di più

Giovanni Vianello

Unità d’intenti per l'esclusivo scopo della riconversione e della creazione di un'alternativa

Questa mattina a Taranto abbiamo incontrato il sindaco Rinaldo Melucci per discutere insieme sul caso Ilva

Leggi di più

Giovanni Vianello

Taranto merita di avere la sua area marina protetta

In legge di Bilancio ho rinnovato il mio impegno nel perseguire questo scopo presentando un emendamento ad hoc

Leggi di più

Giovanni Vianello

Milleproroghe, ok a emendamento su allungamento tempi CNAPI e Seminario

Con l’approvazione del mio emendamento al dl Milleproroghe si triplicano i tempi della consultazione pubblica sulla CNAPI e si allunga il periodo di confronto del Seminario nazionale

Leggi di più

Giovanni Vianello

Stop trivelle almeno fino ad agosto 2021, nessuna imminente riapertura

Il Governo ha anche accolto il mio ordine del giorno collegato alla Manovra con cui si impegna a non rilasciare nuovi permessi per le attività legate agli idrocarburi

Leggi di più