Piano Invasi, firmato da Conte il DPCM, 260 mln di euro totali

PIANO INVASI, firmato il DPCM dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, relativo al primo stralcio del piano nazionale invasi, proposto dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli.
Parliamo di un primo stanziamento di 260 milioni di euro totali che sarà erogato alle Regioni per finanziare 57 interventi in tutto: 18 di progettazione e 29 anche di realizzazione sull’intero territorio nazionale.

Vi propongo il focus sulla regione Puglia, tre progetti di cui uno interessa anche la Basilicata! 

Per i progetti di cui il dettaglio a seguire, rispettivamente gli enti interessati sono il Consorzio per la bonifica della Capitanata, l’Acquedotto lucano SpA e l’Acquedotto Pugliese. 

1 PROGETTO - Regione interessata, Puglia - Intervento, Impianti irrigui Sud Fortore, Ripristino tratta dismessa dell'Adduttore Primario '5B' - Stato progetto, Definitivo - Importo, 5.379.840 euro

2 PROGETTO - Regione interessata, Puglia/Basilicata - Intervento, Lavori di potenziamento e ottimizzazione delle opere di alimentazione alternativa dello schema vulture servito dall'acquedotto del Sele Calore  - Stato progetto, Definitivo/Esecutivo - Importo, 4.000.000 euro

3 PROGETTO - Regione interessata, Puglia - Intervento, Realizzazione opere per stabilizzazione pendio in dissesto idrogeologico interessante il tracciato dell'acquedotto dell'Ofanto (1° lotto - II Tronco) e variante definitiva in situ condotta 'Ofanto' - Stato progetto, Studio fattibilità (solo progettazione) - Importo, 2.900.000 euro

In generale si tratta di interventi strategici per l’intero settore idrico. Alcune operazioni saranno di completamento o di adeguamento di alcune dighe, mentre altre di messa in sicurezza di acquedotti danneggiati e/o malfunzionanti.

Finalmente mettiamo in sicurezza le nostre reti idriche, potenziando le strutture dei nostri territori e prevenendo i rischi dei crescenti fenomeni di siccità, aggravati dal cambiamento climatico.

Le regioni si sono riservate di verificare e approfondire a livello tecnico alcuni interventi, che sono stati stabiliti in pieno accordo tra le Amministrazioni grazie a una totale sinergia tra i diversi livelli condotta in questi mesi dalle politiche di Governo.

Andiamo avanti!

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di lettura: 4'

Pubblicato il: 01/05/2019 - 13:02:1


TORNA ALLA HOME
Giovanni Vianello

Ex Ilva, ora si valuti il ritiro dell'AIA

Giustamente il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, attiva una procedura nei confronti dell’ex Ilva. Ora si valuti anche il ritiro dell’AIA, così come richiesto tramite una mia interrogazione parlamentare...

Leggi di più

Giovanni Vianello

A Cattolica con la commissione Ecomafie per i mitilicoltori

La missione della Commissione Ecomafie in Emilia Romagna - da oggi siamo alla Fiera Ecomondo di Rimini - è iniziata ieri accogliendo la mia iniziativa di incontrare un gruppo di mitilicoltori e pescatori di Cattolica. 

Leggi di più

Giovanni Vianello

Rapporto RU 2018, Puglia tra le regioni maglia nera. Imbarazzanti i numeri sulla provincia di Taranto

C'ero anche io questa mattina alla presentazione del nuovo rapporto rifiuti urbani di Ispra. Puglia e province pugliesi ben al di sotto della media nazionale registrata sulla raccolta differenziata e distanti dall'obiettivo del 65%

Leggi di più

Giovanni Vianello

Su bando periferie il governo mantiene la promessa

Grazie a una proficua interlocuzione tra il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e l’Anci, la promessa di risoluzione del problema è stata mantenuta: siamo riusciti infatti a finanziare per il prossimo triennio anche tutti i progetti in fase già avanzat...

Leggi di più

Giovanni Vianello

Logistic&Trade, chiarezza su coinvolgimento alcuni dirigenti in operazione Fuel

Sono intervenuto sui giornali locali a supporto della decisione del Comune di Ginosa di dare parere negativo all'ampliamento della Logistic&Trade

Leggi di più

Giovanni Vianello

Incendio Torre Guaceto, presentata interrogazione al MATTM

Dopo l'incendio divampato all'isola di San Domino (Tremiti), ho presentato un ulteriore interrogazione al MATTM sul rogo che ha interessato negli scorsi giorni la riserva di Torre Guaceto, nel Brindisino

Leggi di più

Giovanni Vianello

Valorizzare il patrimonio mare. Le aree marine protette veicolo del turismo green

Ho organizzato un convegno alla Camera per il prossimo 23 luglio 

Leggi di più

Giovanni Vianello

Emissioni odorigene, interviene il ministero dell'Ambiente

La settimana parlamentare si chiude con la discussione della mia interpellanza urgente sulle emissioni odorigene, tema sul quale serviva fare chiarezza, infatti, da oggi il Ministero interviene sanando un gap esistente a livello normativo

Leggi di più