19/02/22 - Bonifiche Taranto: riprendere al più presto dopo lo stallo di Draghi e Conte.

Si è svolto questa mattina presso la “Casa Impresa” di Taranto l’incontro tra i parlamentari ionici tra cui il deputato tarantino di Alternativa, Giovanni Vianello e le associazioni d’impresa AGCI AGRITAL TARANTO, AGRIPESCA TARANTO, CONFCOOPERATIVE TARANTO -FEDERCOOPESCA, LEGACOOP AGROALIMENTARE TARANTO -DIPARTIMENTO PESCA, UNCI AGROALIMENTARE, FAI CISL, FLAI CGIL, UILA PESCA in merito allo stallo delle bonifiche di Taranto, limitatamente all’area del Mar Piccolo, di competenza del “Commissario straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione dell’area di Taranto”.

“Ho accettato con piacere di incontrare i settori produttivi dei mitili e della pesca di Taranto poiché non solo sono attività produttive che coinvolgono diverse centinaia di lavoratori ma anche perchè rappresentano attività storiche e identitarie del Mar Piccolo che sono state penalizzate, senza alcun indennizzo, dall’inquinamento delle grandi industrie e dell’arsenale militare. Condivido pienamente le loro preoccupazioni sullo stallo delle bonifiche che orami dura da troppo tempo. Nonostante diverse interrogazioni parlamentari che ho presentato, il Governo Draghi non ha ancora risposto. Occorre chiarire che queste bonifiche non riguardano ne le “aree escluse” dell’ex Ilva in capo ai Commissari Ilva in AS e oggetto del recente art.21 del Milleproroghe, ne la Cemerad, ma invece sono altre zone individuate circa dieci anni fa e fanno capo ad un altro commissario, ruolo ricoperto prima da Alfio Pini poi dalla dott.ssa Vera Corbelli e dall’ottobre 2020 dal Prefetto di Taranto Martino, nominato dal Governo Conte II quando la delega al CIS di Taranto era detenuta dell’ex sottosegretario Mario Turco. Con questa ultima nomina del Governo Conte II, inspiegabilmente, il lavoro di bonifica è stato prima rallentato e poi interrotto e nonostante la nomina sia scaduta a ottobre 2021, non è stato ancora nominato un nuovo Commissario e non risulta più presente alcun tipo di documentazione reperibile dal web.

Giova ricordare che grazie ad un mio emendamento in legge di bilancio 2022 il Commissario dovrà eseguire le bonifiche in rispetto delle norme ambientali e dei beni culturali e con un altro mio emendamento alla legge di bilancio 2021 il Mar Piccolo è diventato un’Area Marina Protetta di prossima istituzione, ma lo sarà previa bonifica, per tanto sono doppiamente interessato dal dirimere lo stallo che si è generato sotto il Governo Conte II e sussiste con il Governo Draghi. Da circa un mese sto chiedendo al Ministro Carfagna un incontro per discutere sul tema ma inspiegabilmente e in barba alla leale collaborazione tra Parlamento e Governo, non mi è stato ancora concesso. Auspico che lo faccia presto, nel frattempo aggiornerò la commissione d’inchiesta Ecomafie.

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di lettura: 3'

Pubblicato il: 28/02/2022 - 11:25:2


TORNA ALLA HOME
Giovanni Vianello

05/05/22 - Energia: non è la tutela del paesaggio a bloccare le rinnovabili. Dobbiamo proteggerlo anche dalle menzogne del Governo!

La Soprintendente speciale per il Pnrr, durante l'audizione davanti alla Commissione parlamentare per le semplificazioni per gli impianti da fonti rinnovabili, ha confermato quello che sosteniamo da tempo: non è la tutela del paesaggio a bloccare le fonti rinnovabil...

Leggi di più

Giovanni Vianello

Intervento in Aula sul ddl SalvaMare - discussione generale

Questo pomeriggio sono intervenuto in Aula della Camera nell'ambito della discussione generale sul ddl SalvaMare. Leggi il mio intervento completo

Leggi di più

Giovanni Vianello

AUDIZIONE DI GIORGETTI IN COMMISSIONE: SU ACCIAIO L’ITALIA NON HA UN PIANO SOSTENIBILE DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO, AMBIENTALE E LAVORATIVO

Oggi sono intervenuto in audizione del Ministro dello Sviluppo Economico Giorgetti per porre alcune domande sull’acciaio e poi in particolare sulla vicenda di Taranto.

Leggi di più

Giovanni Vianello

Moscati di Taranto, presenterò interrogazione al Ministro Speranza

Presenterò un atto rivolto al Ministro Speranza per fare chiarezza sui gravi fatti accaduti al Moscati di Taranto

Leggi di più

Giovanni Vianello

03/06/22 - Il mio intervento all'evento online

Giovanni Vianello

Accordo Mittal, l'Italia ha perso un'occasione d'oro

Ora tutto il territorio si schieri sulla chiusura dell'area a caldo e sulla VIS

Leggi di più

Giovanni Vianello

Il turismo a Taranto

Il terziario soffre in città nonostante il territorio offra notevoli potenzialità paesaggistiche. Tutto questo a causa di un percorso industriale decennale che ha relegato il capoluogo ionico negli stretti e obsoleti ambiti dell'industria

Leggi di più

Giovanni Vianello

Ex Ilva di Taranto: l'immunità è una foglia di fico per AM!

La questione dell’immunità è per Arcelor Mittal la cosiddetta ‘foglia di fico’ dietro cui nascondere i propri interessi economici e inoltre un tentativo per scaricare sugli italiani i costi delle perdite economiche, che quest’anno si attes...

Leggi di più