Presentato Emendamento su bonifiche Taranto: governo vuole derogare norme ambientali e beni culturali

BONIFICHE TARANTO: GOVERNO VUOLE DEROGARE NORME AMBIENTALI E BENI CULTURALI, PRESENTATO EMENDAMENTO.

Dopo un anno di sostanziale blocco delle bonifiche a Taranto, dovuto alla scelta infelice del cambio di commissario da parte di Conte e Turco, il Governo Draghi ritorna sull’argomento e lo fa all’art.42 del Decreto di prossima discussione alla Camera "disposizioni urgenti per l’attuazione
del PNRR" (D.L. 152/2021).

Il lato positivo è che finalmente si dota il Commissario alle bonifiche di una struttura di supporto ed inoltre la durata del mandato del Commissario passerà da 1 a 3 anni (richieste più volte avanzate al Governo Conte II ma ignorata da Turco).

Tuttavia l’art. 42 presenta delle criticità in quanto il Commissario opererà "in deroga ad ogni disposizione di legge diversa da quella penale, fatto salvo le leggi antimafia" ma derogando a quelle di tutela ambientale e dei beni culturali.

Ho proposto un emendamento all'art. 42 per fare salve anche le norme di tutela ambientale del “codice dell’ambiente” e quelle di tutela archeologica/paesaggistica del codice dei beni culturali.

Le deroghe a queste norme importantissime per una meravigliosa città come Taranto, sfigurata dalle attività antropiche, potrebbero ulteriormente danneggiare il capoluogo jonico.

Ricordo al Governo che l’area del Mar Piccolo, oggetto di bonifica, è:
???? ricca di un ecosistema unico nel mediterraneo favorito dal particolare contesto geomorfologico e idrogeologico presenti;
???? sono presenti numerose specie protette dalle convenzioni internazionali e dalla direttiva Habitat,
???? nell’area del Mar Piccolo sono presenti aree protette di interesse comunitario e regionale,
???? soprattutto è un’area di reperimento ai sensi della Legge 394/1991 e quindi prossima a diventare, a seguito delle bonifiche, un’area Marina Protetta (ve ne ho parlato in questo post: https://www.facebook.com/giovanni.vianello.puglia/posts/1532328140435091) ,
???? nell’area del Mar Piccolo vi sono molteplici operatori di mitilicoltura che rappresentano la storia del settore;
???? Taranto ha già subito gravi danni a livello ambientale, non può permettersi altre anomalie su questo aspetto.

? Operare in deroga alle disposizione del Codice dell’Ambiente potrebbe compromettere il delicato sistema della “laguna” tarantina, gli habitat e le specie anche protette e danneggiare le attività di mitilicoltura.

Inoltre giova ricordare che Taranto, unica città al mondo fondata da Sparta, è considerata Capitale della Magna Grecia per le ricche testimonianze archeologiche e storiche e gli antichi insediamenti.

? Operare in deroga al codice dei beni culturali potrebbe arrecare un danno inestimabile al patrimonio archeologico ancora non scoperto.

? Per tanto con l’emendamento propongo di non derogare alle disposizioni del Codice dell’Ambiente e del Codice dei Beni Culturali.

Non si può continuare a sbagliare sulle bonifiche a Taranto, auspico in una seria riflessione da parte del Governo.

LEGGI L'ARTICOLO

Tempo di lettura: 3'

Pubblicato il: 16/12/2021 - 12:56:4


TORNA ALLA HOME
Giovanni Vianello

22/06/22 - Diretta Presentazione alla Camera del Trattato contro la proliferazione delle fonti fossili

Diretta Presentazione alla Camera del Trattato contro la proliferazione delle fonti fossili

Leggi di più

Giovanni Vianello

05/05/22 - Energia: non è la tutela del paesaggio a bloccare le rinnovabili. Dobbiamo proteggerlo anche dalle menzogne del Governo!

La Soprintendente speciale per il Pnrr, durante l'audizione davanti alla Commissione parlamentare per le semplificazioni per gli impianti da fonti rinnovabili, ha confermato quello che sosteniamo da tempo: non è la tutela del paesaggio a bloccare le fonti rinnovabil...

Leggi di più

Giovanni Vianello

A. Mittal, si userà l'acqua dei depuratori civili tarantini

Ieri mattina con il collega M5S Gianpaolo Cassese abbiamo incontrato il Sottosegretario Turco per discutere sul progetto dell'uso industriale delle acque reflue a Taranto

Leggi di più

Giovanni Vianello

Discorso all’Aula sull’immunità penale dell’ex Ilva

Ecco il mio discorso del 31 ottobre 2019. Ero in Aula della Camera, stavamo per votare il dl Salva Imprese. Ho detto la mia sull'immunità dell'ex Ilva

Leggi di più

Giovanni Vianello

Valorizzare il patrimonio mare. Le aree marine protette veicolo del turismo green

Ho organizzato un convegno alla Camera per il prossimo 23 luglio 

Leggi di più

Giovanni Vianello

Dal 4 maggio inizia la fase 2 per l'Italia!

I contenuti del DPCM del 26 aprile 2020

Leggi di più

Giovanni Vianello

06/07/2022 - Vergogna! Il Parlamento europeo ha bocciato la risoluzione di rigetto dell'atto che prevede l'inclusione di #gas e #nucleare nella tassonomia verde

Il Parlamento europeo ha bocciato la risoluzione di rigetto dell'atto che prevede l'inclusione di #gas e #nucleare nella tassonomia verde.

Leggi di più

Giovanni Vianello

29/04/22 - Bonifiche Taranto: inquietante audizione in Commissione Ecomafie, responsabilità politiche sono evidenti.

L’audizione del Prefetto di #Taranto ha rivelato uno stato inquietante delle bonifiche e contestualmente si è compreso di un sostanziale disinteresse del Governo sull’argomento. Di fatto ci troviamo in una fase di stallo che ormai dura da 1 anno e mezzo

Leggi di più